La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...

Rimani aggiornato

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
Alassino e Albenganese

Territorio Alassino e Albenganese: un puzzle di ricordi indelebili...

L’ampia piana di Albenga, territorio particolarissimo nell’irregolare geografia ligure, caratterizzato dagli ampi spazi aperti e dalla fertilità del suolo – che dà uve, asparagi, carciofi… - , si presenta a te come un’area-scrigno facilmente esplorabile e portatrice di un’antica identità, romana poi medievale.

Tutt’intorno, da Villanova d’Albenga ad Alassio, da Ceriale ad Andora, da Garlenda a Laigueglia ti attendono mille paesaggi e profumi; un pezzo di Liguria tutto da scoprire, perché il puzzle ti regali ricordi indelebili, da portare con te da scrivere in cartolina da raccontare agli amici.

Il tuo viaggio parte da Ceriale, estremo confine orientale della piana, affacciata sul mare e meta - ormai da decenni - del turismo estivo dal Piemonte, dalla Lombardia, dai Paesi nordici.

E’ un piccolo centro accogliente, ideale per le vacanze sole-mare. Ogni estate vi si riversano italiani e stranieri in cerca del soggiorno tradizionale, a base di tuffi e tintarella, di sport acquatici e chiacchierate col vicino di sdraio. Ceriale offre ogni servizio e comfort per godere in tranquillità della vacanza: lungomari, ristoranti, bei localini, negozi d’ogni tipo, manifestazioni distribuite durante tutto l’arco estivo, all’insegna dell’allegria e della spensieratezza. E a due passi verso l’interno c’è anche – da anni - il parco acquatico “Le Caravelle”, uno dei più estesi dell’intero nordovest italiano: scivoli eccitanti, ampie piscine, giochi e divertimenti per grandi e piccini fanno di questa risorsa un vero e proprio paradiso del loisir.

Non solo mare, però: a Ceriale devi visitare anche l’incantevole centro storico medievale, esplorare la riserva naturale di Rio Torsero – fra canyon e fossili - , scoprire il fascino silenzioso di Peagna – collina che fra agosto e settembre s’anima di eventi letterari -
Albenga domina la riviera, con l’eco della sua storia millenaria, come città-regina bellissima, impedibile nello scacchiere.Il centro storico, racchiuso fra le antiche mura, è uno dei meglio conservati dell’intera regione. Il reticolo di stradine ordinate, che conserva ancora l’impianto romano, percorso dalle cento biciclette di residenti e turisti, ti invoglia ad una visita in profondità. Le torri ti faranno subito camminare…col naso all’insù, cercale, le vedrai svettare inaspettate, solide e pur slanciate dentro uno skyline inconfondibile.

Férmati presso Piazza San Michele, dominata dalla chiesa omonima (la cattedrale della città), che in parte mantiene il suo fascino paleocristiano malgrado i diversi rifacimenti e le manomissioni.
Poi, subito dietro la cattedrale, in una piccola piazzetta, trovi il compatto battistero, orgoglio ingauno, bastione della fede, uno degli edifici più antichi e meglio conservati dell’intera Liguria. Le linee sobrie della struttura non fanno che esaltarne il fascino. All’interno scoprirai i resti dell’originaria decorazione musiva, che richiama alla mente i meravigliosi mosaici ravennati e bizantini.

Immediatamente all’esterno del centro storico, presso il greto del fiume Centa che attraversa la città (scavalcato dal moderno, inconfondibile ponte arancione), potrai scorgere i resti archeologici romani. La foce del fiume al tramonto si fa paesaggio quasi lirico, le acque dolci corrono ad unirsi al mare, nel verde volano i gabbiani disegnando traiettorie metafisiche.

Dolcissima Albenga, i viali alberati, le spiagge, il profilo inconfondibile dell’isola Gallinara, oasi marina protetta, che nelle forme ricorda una tartaruga adagiata sul blu.
E poi i giacimenti dell’enogastronomia, i tesori della tradizione: dai carciofi agli asparagi violetti, dal vino Pigato al pesce; tu curiosa, chiedi in giro, affìdati ai pescatori e agli chef che nei numerosi ristorantini perpetuano la cucina storica locale, sapori colori profumi fra terra e mare, indimenticabili alla vista al naso e al palato.

A pochi chilometri, leggermente nell’entroterra, incontri Villanova d’Albenga, borgo duecentesco estremamente affascinante, immerso nella dolce pianura. La struttura urbana testimonia l’antichità dell’insediamento, le possenti mura merlate – interrotte da dieci porte - paiono difendere ancora il cuore della cittadina.

Il centro, conservato in maniera eccezionale, ti accoglierà con le sue strette vie, le piazzette, le fioriere e le botteghe, invitandoti a respirare una dimensione carica di storia, di tradizioni, di grazia architettonica. A te cercare e trovare l’antico pozzo, simbolo della città, in funzione fino a pochi anni or sono; lì - una volta - era il centro della vita del borgo…
Ma altri patrimoni artistici non mancano, fai una tappa alla chiesa di S. Maria della Rotonda, scopri S. Stefano e i suoi mille tesori d’arte e fede…

Appena fuori dell’abitato, infine, cento escursioni, a piedi o in bicicletta, per mantenerti in forma o anche solo per gustare, con ritmi più lenti, una natura che qui si concede sensuale, compiutamente, in tutto il suo splendore: ulivi e cipressi, ginestre e serre di viole... Naturalmente, assai “green” è anche il golf club che ti attende a Garlenda, un percorso di 18 buche disegnato dagli architetti Morrison e Harris tra ulivi e pinete.

Poco lontano da Albenga, tra Capo Santa Croce e Capo Mele, una baia sempre soleggiata racchiude alcune tra le mete più celebri del turismo estivo internazionale: Alassio, Laigueglia, e poco più in là Andora, ultima località della provincia savonese e della Riviera delle palme.

Alassino

Già buen retiro dell’esigente high society inglese di fine Ottocento, Alassio è tuttora uno dei centri balneari più attraenti e attrezzati dell’intera penisola italiana.
Il vivacissimo “budello”, con le mille botteghe e caffetterie, sempre affollato e vivace, è cuore pulsante della località; passeggia anche tu nell’allegra confusione turistica, gùstati un gelato spingendoti fino in corso Dante. E’ proprio qui – dinanzi al mitico Bar Roma - il famoso “muretto”, dove potrai trovare, fra gli innumerevoli autografi, quello dei tuoi artisti e vip preferiti, che sono passati di lì. Dagli anni ‘50 il “muretto” è così il coloratissimo simbolo dell’anima mondana e chic di Alassio, meta da sempre del jet set internazionale.

Le spiagge di finissima sabbia bianca, carezzate dalla brezza, consentono poi giornate di sole e di tuffi, di benessere e di sport acquatici. Legano Alassio a Laigueglia, dove – di nuovo - ti sorprenderanno atmosfere mediterranee fra le più genuine... Esplora anche qui gli stretti e tortuosi carruggi; vìziati con un aperitivo al tramonto in piazzetta, circondato dalla cornice colorata delle pittoresche case dei pescatori, fai tua la parrocchiale barocca di San Matteo, settecentesca, con bella facciata, campanili gemelli disposti diagonalmente (curiosa particolarità da fotografare!) e, all’interno, un’Assunta di Bernardo Strozzi e un Sant’Erasmo da attribuirsi forse a Piola.

Spingendoti ancora più ad ovest, ora prosegui sull’Aurelia fino ad Andora, alla foce del Merula, lungo l’antico tracciato della via Julia Augusta, tra fiori e orti. Andora è nelle bellissime spiagge, nel porto turistico, nei ristoranti di grido, ma - appena nell’entroterra - la visita ai resti del castello, che fu sede del potere dei marchesi di Clavesana, è un tuffo nella storia che lascia senza fiato. Nelle immediate vicinanze anche la “cattedrale” goticheggiante dei SS. Giacomo e Filippo, col suo fascino medievale, merita una tua visita approfondita. Se ti appassionano lo sport e la natura, infine, Andora è il paradiso del whalewatching, delle passeggiate a cavallo, del biking... Ora tocca a te!
 

Albenga, SV
Javascript is required to view this map.

Tipicità Liguri

La cucina varazzese
Il Ciuppin è una zuppa di pesce a base di...

Itinerari

Alta Via dei Monti Liguri: da Ventimiglia a La Spezia...
Come ben sai, alla parola Liguria vengono subito...