La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...
La tua vacanza tra mare e montagna...

Rimani aggiornato

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
Riviera Spezzina - Golfo dei Poeti

Golfo dei Poeti e Riviera spezzina: un tratto di costa tra i più affascinanti in Italia...

Dopo esserti lasciato alle spalle l’elegantissima Sestri Levante, dirigendoti verso La Spezia, davanti a te si schiude un tratto di costa tra i più affascinanti in Italia. Già i poeti Byron e Shelley (ecco il nome “romantico” del golfo spezzino), famosi turisti “ante litteram” della zona, ne immortalarono con parole dentro diari la bellezza senza tempo.

Qui sono anche le Cinque Terre, è qui Portovenere, luoghi conosciuti nel mondo intero e che ogni anno affascinano con il loro richiamo nuove legioni di turisti italiani e stranieri.
Scorci da “conquistare”, questi che ti raccontiamo, sia per l’orografia (le coste scoscese, i mille sentieri ripidissimi, il mare a strapiombo), sia per la bellezza unica che poi porterai per sempre con te…

Da Sestri Levante, dopo 15 minuti di automobile, trovi Deiva, comodamente raggiungibile anche in treno. Questo piccolo centro, ideale per una vacanza estiva a base di sole caldo e di mare pulito, offre tutto ciò che rende piacevoli e rilassanti un soggiorno turistico ed una pausa dai consueti ritmi frenetici.
L’ampia spiaggia garantisce la tintarella, i numerosi ristoranti ti svelano i sapori del mare in cucina (con qualche incursione verso i prodotti dell’entroterra), le strutture ricettive ti coccolano con cortesia.

A due passi ti attende l’entroterra, come sempre ricco di sorprese e di paesaggi quieti. Segui gli antichi sentieri tra gli alberi secolari, ogni cammino sarà l’occasione per riconoscere i profumi mediterranei delle erbe, gli squilli gialli dei limoni, l’ombra delle querce da sughero, ormai rare in Liguria.
Ma Deiva, che vanta un’antichissima origine (VIII sec.), custodisce anche preziose vestigia del suo passato, legato ai traffici e ai commerci prima sviluppati verso l’entroterra, poi affacciandosi sul mare.

Ecco le possenti torri, pietre che Genova “eternò” dopo aver sottratto l’area ai Da Passano. Ecco la chiesa di Sant’Antonio abate, con il coloratissimo sagrato di ciottoli, dédicale una visita non frettolosa. Ecco le manifestazioni culturali e religiose che “riscoprono” gli eventi e i riti trascorsi. Spingendoti sempre verso levante incontri la magnifica insenatura dove giace felice Bonassola. Il blu del mare trova nel verde intenso della vegetazione l’unico rivale; terra e mare si uniscono ora vorticosamente in scoscese scogliere ora quietamente in baie sabbiose, in paesaggi che nelle luminose e limpide giornate di sole offrono il meglio di sé.

Bonassola… Il mare è tuttora la vera identità di questo piccolo insediamento, cui il porto assicurava – malgrado le costanti e feroci incursioni di pirati e saraceni - quella vivacità economica che ora è garantita dal turismo, soprattutto balneare

 

Com’è piacevole e importante il contatto con la natura, senza rinunciare però ai comfort e ai servizi dell’ospitalità che Bonassola mette a tua disposizione! Il tuo soggiorno sarà un alternarsi di mare e crinali, di tranquille serenissime giornate al sole e di impegnative - ma emozionanti - escursioni lungo i cento percorsi che s’insinuano nell’entroterra.
Spingiti fino alla cappella della Madonna della Punta, da cui si gode un panorama spettacolare: potrai raggiungere il promontorio di Portofino o Punta Mesco con una sola occhiata, e con i piedi proseguire sino a Framura. Visita la chiesa di Santa Caterina, del XVII secolo, cui i bonasolesi sono da sempre fortemente legati (ne fanno prova i numerosi ex-voto, semplici quanto toccanti testimoni di intimissime vicende private). Sali alle vigne e agli uliveti, assaggia vini e olii (la gente del posto è cordiale, tu sperimenta, confronta, cerca i produttori migliori…).
Poco lontano da Bonassola sorge Levanto, gloriosa perla della costa.
Affittacamere e Appartamenti La SpeziaIl suo centro storico è luogo ideale dove passeggiare…col naso all’insù, “slowly”, alla ricerca delle bellezze storiche e artistiche di quest’antica città. Alcune tappe – credimi sulla parola – sono veramente “obbligate”: l’austera chiesa di Sant’Andrea, con splendida facciata bicroma, “fabbrica di Dio” ben strutturata e armoniosa, che custodisce tesori come il Crocifisso ligneo trecentesco; la loggia comunale, in piazza del Popolo, cuore della vita civile e commerciale dell’antico borgo; i palazzi nobiliari, dove a lungo dimorò il potere...
Ma Levanto – naturalmente - ti offre anche ampie spiagge dove crogiolarti al sole, buone onde per il surf, ristoranti e locali dove distrarti e socializzare, piacevoli escursioni nell’entroterra (a piedi o in mountain bike o a cavallo).
Adesso arrivi alle Cinque Terre, meta ormai storica del turismo mondiale, capolavoro naturale cento volte descritto, cento volte esplorato, e – tuttavia - sempre stupefacente. Non bastano le parole a raffigurare i paesini tenacemente arrampicati sulle scogliere, il brontolio del mare, gli ordinati vigneti strappati ai crinali, infaticabile lena dell’uomo, amore per la terra, vertigini assolate.
Le Cinque Terre – dal 1998 “patrimonio dell’umanità” UNESCO - sono un’esperienza che ti rapirà, un frammento di paradiso che ti lascerà senza fiato. Se puoi, rinuncia all’automobile e muoviti in treno, via mare, a piedi o in bici, respira a pieni polmoni la libertà.
Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore ti attendono con i loro profili impossibili, le fitte case dai mille colori, i pescatori d’acciughe, i santuari sospesi in cielo, il sapore schietto dei vini bianchi e dello sciacchetrà (un passito che molti venerano come punta di diamante dell’enologia locale).
A pochi chilometri da Riomaggiore, in direzione La Spezia, sorge infine - arroccata su uno sperone .- Campiglia. E’ un habitat scolpito tra cielo, monti e mare, come un balcone che si spalanca ripido e panoramico, scale e portali di pietra, uve e zafferano, perfino un’antica torre-mulino... Circa 2.000 gradini lo collegano a Schiara, uno dei percorsi più suggestivi (ed anche più impegnativi) che puoi regalarti durante la vacanza qui.

 

Numerosi sentieri partono da Campiglia e a Campiglia arrivano, tra questi noi ti suggeriamo quello che conduce a Portovenere. Porto della dèa Venere, sin dal nome s’incontra la bellezza come una delle prime prerogative di quest’angolo di Liguria, celebre e pur tutto da scoprire.
La parte più antica della cittadina, che mantiene ancora la struttura urbanistica tipica dei borghi marinari liguri, con salite e discese a stretti carruggi, è dominata dalla chiesa di San Pietro, costruita a picco sul mare, all’estremità del promontorio. Non perderti il panorama mozzafiato dalla loggetta o dalla terrazza soprastante; lo spettacolo del blu intenso del mare che frange contro le scogliere.
L’isola Palmària – la maggiore dell’arcipelago, raggiunta da frequenti corse di battelli - è subito di fronte a te, ti offre ambienti intatti (è parco naturale regionale) e deliziosi angoli dove prendere il sole, in totale relax, tra flora lussureggiante e cave di marmo.
Diversa, e regina del suo golfo, la città di La Spezia, secondo capoluogo di Liguria, poco distante, quasi al confine con la Toscana. Centro a misura d’uomo, da scoprire nelle sue architetture eleganti (il castello di San Giorgio, Via del Prione, Passeggiata Morin…) e nei suoi musei, una visita accurata ti richiede almeno una giornata, se non due.
Prescelta, grazie alla sua posizione protetta all’interno del profondo golfo, come sede strategica d’uno dei più importanti arsenali italiani, per molti anni ha “subìto” la presenza voluminosa della Marina Militare e dei cantieri navali.
Oggi, gloriosa e moderna città di mare, si propone anche come uno dei poli urbani culturalmente più ricchi e attivi dell’intero Paese: il frizzante Centro di Arte Moderna e Contemporanea, oltre a disporre di una vasta collezione permanente, è fucina di mostre temporanee ed innovazioni nei percorsi espositivi; il Museo “Amedeo Lia” custodisce alcuni fra i più grandi capolavori della pittura italiana dal Duecento al Quattrocento, accanto al Museo dei Sigilli nato dalla donazione dei coniugi Cappellini; il Museo Formentini accoglie le ieratiche statue-stele della Lunigiana risalenti all’età del rame e del ferro; il Museo Nazionale dei Trasporti, ancora “suddiviso” in varie sedi, propone infine filobus e autobus d’epoca perfettamente conservati. 

Deiva Marina, SP
Javascript is required to view this map.

Tipicità Liguri

La cucina varazzese
Il Ciuppin è una zuppa di pesce a base di...

Itinerari

Alta Via dei Monti Liguri: da Ventimiglia a La Spezia...
Come ben sai, alla parola Liguria vengono subito...